Maticmind, il system integrator dei sistemi complessi. Intervista a Luca Ferraris

La nota rivista online del settore tech 01net ha intervistato pochi giorni fa Luca Ferraris, strategic marketing manager di Maticmind, parlando del presente e futuro dell'azienda.
Di seguito l'intervista riportata.

Scattiamo una foto a Maticmind?

"In qualità di system integrator operiamo da quasi 20 anni nel settore ICT italiano. Progettiamo, integramo e gestiamo soluzioni tecnologiche innovative in ambito digitale, lavorando con più di 1.000 clienti dei settori pubblico e privato.

Nel 2015 Maticmind, con l’acquisizione di rami d’azienda HP, ha ampliato le proprie competenze nell’ambito delle soluzioni applicative. Sempre nel 2015 Maticmind ha acquisito Tecnonet, azienda specializzata nel settore della PA, con un importante Network Operating Center. Nel triennio 2016-18 Maticmind ha concluso alcune acquisizioni nel campo della Cyber Security (Managed Security Services e consulenza), compresa la società Business-e dal gruppo ITWay.

Nel corso del biennio 2020-21 Maticmind ha acquisito la società Zeta s.r.l. (ora Fibermind), che si occupa della progettazione ingegneristica di infrastrutture per collegamenti in fibra ottica e 5G, recentemente rafforzata con l’acquisizione di un ramo d’azienda di New Changer.

I valori di eccellenza, italianità, innovazione, crescita, non solo economica ma anche sociale e umana, non sono soltanto il fondamento che determina il successo del Gruppo Maticmind, ma soprattutto i principi condivisi che danno forma e carattere alle sue società. Costituiscono infatti gli elementi cardine della vision aziendale, che pone al centro la crescita professionale e umana delle persone che costituiscono il vero patrimonio dell’azienda.

Gli ultimi 20 anni hanno quindi visto emergere il system integrator Maticmind come società leader in Italia nel settore della System Integration ICT. La crescita è stata impetuosa ed ha gettato le basi per un progetto ancora più ambizioso di consolidamento di settore, portato avanti con determinazione dalla proprietà e dal management aziendale."

 

Come si articola in dettaglio l'attività di Maticmind?

"Maticmind è un affermato player tecnologico, sia grazie alle competenze specialistiche di alto livello, sia grazie alle importanti partnership che ha instaurato con i principali vendor tecnologici, leader del settore ICT, quali Cisco, Fortinet, Dell Technologies e molti altri. Maticmind vanta relazioni strutturate con oltre 100 partner tecnologici. Le più di 2.000 certificazioni individuali presenti in azienda rendono efficace testimonianza del fatto che il vero patrimonio di Maticmind è nell’elevata professionalità e preparazione delle proprie risorse umane.

Le certificazioni ISO conseguite (9001, 20000-1, 27001, 45001) testimoniano la capacità di erogare servizi professionali e sviluppare soluzioni con elevati standard, garantendone la qualità lungo tutta la filiera e in tutte le fasi progettuali.

Grazie ai nostri servizi professionali, siamo in grado di gestire per i suoi clienti l’intero ciclo di vita delle tecnologie: dai servizi di Advisory (consulenza e training), a quelli di Design e Progettazione delle soluzioni, dall’Installazione e Configurazione, fino ai servizi di Manutenzione e Supporto post-vendita. Una menzione particolare la meritano i Servizi Gestiti, che Maticmind eroga per i suoi clienti: dalla governance, al co-sourcing, fino ai servizi di Network Operation Center (NOC) e Security Operation Center (SOC)."

Il ruolo di un system integrator diventa sempre più importante man mano che la tecnologia evolve. E la richiesta di servizi per le aziende dovrebbe essere aumentata esponenzialmente alla luce delle tematiche legate a Industria 4.0, IIoT, cloud, e così via. È davvero così? Qual è il livello di maturità tecnologica delle aziende italiane?

"Le attività di Maticmind e i suoi piani di crescita si armonizzano alla perfezione con le strategie e i piani di digitalizzazione voluti dal Governo in sede di PNRR.

Le aziende italiane rischiano di perdere competitività sugli scenari globali, proprio in quanto nel nostro Paese il processo di digitalizzazione è proseguito più a rilento che altrove. Ora le risorse messe a disposizione nel PNRR vanno nella giusta direzione e mettono le aziende private e ancor più quelle pubbliche nella condizione di poter affrontare i processi di trasformazione digitale con forza e convinzione.

Maticmind ritiene di poter fornire un importante contributo in diversi ambiti oggetto della programmazione descritta nel PNRR.

Innanzitutto Maticmind, attraverso la sua controllata Fibermind, progetta infrastrutture per le Reti ultraveloci (banda ultra-larga e 5G), precondizione necessaria ad ogni capillare processo di digitalizzazione del Paese.

Per quanto concerne la diffusione delle prassi Cloud, Maticmind, con le proprie competenze nella realizzazione di Data Center, intende contribuire alla realizzazione del cosiddetto Polo Strategico Nazionale per la PA. Maticmind fornisce inoltre soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione dei processi, l’ammodernamento degli spazi di lavoro, l’abilitazione dello Smart Working, la reingegnerizzazione e modernizzazione di applicativi in logica Cloud.

Nell’alveo dei Piani Industria 4.0 e ora Trasformazione 4.0, Maticmind può offrire un importante supporto alla modernizzazione del tessuto industriale, con il supporto alla digitalizzazione del sistema energetico nazionale, con soluzioni per il miglioramento del livello di safety dei lavoratori e sicurezza anche a livello industriale.

Proprio la Cybersecurity, anche nella declinazione del Perimetro di Sicurezza Nazionale Cibernetica, è un ambito in cui Maticmind, coniugando aspetti normativi ed organizzativi, è in grado di offrire soluzioni e servizi a valore aggiunto che permettono di contenere il sempre crescente numero di cyberattacchi e mitigarne l’effetto.

Infine, ragioni di economicità e praticità suggeriscono sempre più alle imprese di affidare all’esterno la gestione delle infrastrutture ICT: Maticmind offre una suite completa di servizi gestiti."

Quali sono le possibili evoluzioni future delle tecnologie di cui vi occupate e come avete intenzione di muovervi per rimanere sempre al passo con i tempi, anche anticipando le esigenze dei clienti?

"La pandemia ha senz’altro avuto un impatto sui comportamenti delle persone e delle aziende, favorendo la diffusione del cosiddetto Smart Working e l’utilizzo delle applicazioni in cloud. Tutto ciò ha inevitabilmente aumentato i perimetri di esposizione agli attacchi degli hacker, rendendo la cybersecurity un tema in cima alle preoccupazioni di tutti.

Tutti i principali indicatori riportano una crescita impetuosa di questi fenomeni, con CAGR che arrivano anche al 20%.

Maticmind in questi anni ha sviluppato una coerente strategia evolutiva del proprio portafoglio, espandendo sistematicamente la propria offerta nelle aree della Cyber security, dello Smart Working e delle applicazioni e sistemi per favorire lo snellimento dei processi aziendali.

Un tema d’attenzione del prossimo futuro sarà inevitabilmente il Cloud, con particolare riferimento alle soluzioni Hybrid e Multi-Cloud, alla modernizzazione delle applicazioni per farle evolvere secondo i crismi del cloud e alle soluzioni tecnologiche abilitanti (come le tecnologie Secure Access Service Edge, etc.).

Il progetto di crescita organica e inorganica di Maticmind continua in modo sempre più strutturato e convinto. Il percorso di espansione ha ricevuto un ulteriore impulso dall’ingresso nell’azionariato del Fondo Italiano Consolidamento e Crescita, che ha deciso nell’ottobre 2020 di investire in Maticmind.

L’azienda ha uno sfidante Piano Industriale in cui prevede una crescita rilevante del proprio volume d’affari nei prossimi 5 anni, per linee sia interne sia esterne, con una serie di acquisizioni d’eccellenza mirate a costruire un polo di aggregazione per il settore dell’ICT italiano. In questo senso Maticmind si pone come un interlocutore d’eccellenza per interpretare le linee strategiche della Trasformazione Digitale del Paese descritte all’interno del PNRR."