Multicloud management: 5 sfide per l'IT Manager e come vincerle

Ultimamente, il multicloud management si sta affermando come una soluzione vincente per la gestione del cloud. Il motivo è semplice: in un mondo sempre più complesso e interconnesso, costituito da edge, public, private o hybrid cloud - con relativi provider e infrastrutture - la gestione per i team IT è diventata quanto mai critica. In ballo non c’è solo l’efficienza dei sistemi e il rispetto dei budget ma, soprattutto, la sicurezza del dato e la continuità della produzione e dei servizi erogati 

 

Multicloud: lo scenario 

Secondo quanto rilevato dall’Osservatorio Cloud Transformation 2021 del Politecnico di Milano, le strategie di hybrid e multicloud sono sempre più diffuse nelle grandi aziende italiane: queste, ad oggi, fanno riferimento mediamente a cinque cloud provider per l'erogazione dei propri servizi (in crescita rispetto ai quattro del 2020). La ricerca evidenzia anche, però, che si tratta di ambienti integrati, ma non ancora pronti a un’orchestrazione dinamica delle risorse. Occorre, quindi, trovare nuovi strumenti di gestione e controllo. 

Non solo: stando a quanto riportato da recenti statistiche, le organizzazioni che hanno adottato una strategia multicloud hanno riscontrato diversi benefici relativamente alla loro trasformazione digitale. Nello specifico, la release delle applicazioni avviene in tempi più rapidi del 42% con un ritorno economico del 35%. I costi e le ore impiegate nella risoluzione di incidenti per l’infrastruttura e la sicurezza si sono ridotti del 41% 

In sostanza, oggi il 92% delle organizzazioni ha adottato o sta implementando una strategia multicloud. Allo stesso modo, però, McKinsey afferma che il 70% di progetti di digital transformation su larga scala fallisce a causa di una pianificazione non efficace. Questo perché, nella corsa al multicloud, molte organizzazioni hanno trascurato l’aspetto più importante: la gestione. 

 

Multicloud management: le 5 sfide 

Il multicloud management mette a disposizione dell'IT strumenti e procedure per la protezione, l’ottimizzazione delle applicazioni e la gestione dei carichi di lavoro del data center, sia in modalità edge, sia in public e private cloud. Soluzioni indispensabili per vincere le sfide che l’IT Management è chiamato, in un ecosistema cloud frammentato, ad affrontare e a vincere.  

 

1. Integrazione e orchestrazione 

Per gli IT Manager è indispensabile disporre di una completa visibilità sull’intero ambiente multicloud, con la possibilità di monitorare e misurare carichi di lavoro e costi. Questo permette di orchestrare lo spostamento e la migrazione dei diversi workload applicativi, scegliendo in tempo reale la piattaforma in grado di offrire, per un determinato servizio, il miglior rapporto prezzo/prestazione.  

 

2. Governance e obblighi normativi 

Le grandi aziende con sedi delocalizzate in nazioni diverse devono rispettare obblighi normativi e di governance molto restrittivi, sia in tema di sovranità dei dati, sia relativamente all’area geografica di residenza. Tutto questo richiede grande attenzione e, soprattutto, controllo sul dato e sicurezza. Il multicloud management facilita la gestione delle policy di sistemi complessi, supportando l’eventuale spostamento dei carichi di lavoro in regioni specifiche, sempre nel rispetto dei limiti imposti. 

 

3. Applicazioni mission critical e backup geolocalizzati 

Il multicloud management permette anche la creazione di percorsi e l’automatizzazione di backup, nonché la migrazione dei dati in caso di emergenza. Particolarmente utile si rivela in questi casi la possibilità di stabilire puntuali strategie di backup e migration, eventualmente abilitando il salvataggio su cloud di provider differenti, sempre nel rispetto delle policy di gestione del dato. 

 

4. Rispetto del budget 

Il multicloud management consente di mantenere un pieno controllo su costi e utilizzo, integrando anche strumenti business intelligence per l’efficientamento della gestione. Questo protegge l’IT dall’impossibilità di riconoscere per tempo lo scostamento dal budget preventivato, un’eventualità che può creare seri problemi.  

 

5. Sicurezza e protezione dei dati 

Il multicloud aumenta sensibilmente la superficie di attacco e la probabilità che venga a crearsi una falla nei sistemi di sicurezza. L’automazione dei processi consentita da una piattaforma di multicloud management permette di elevare il livello di reattività e, addirittura, di agire in modo proattivo. Questo permette agli IT Manager di applicare le policy di sicurezza a tutti gli ambienti cloud del sistema aziendale.  

 

Il multicloud management fa bene all’IT 

Una soluzione di multicloud management consente agli IT Manager di governare le complessità e acquisire il pieno controllo di quanto sta avvenendo in cloud, dai carichi di lavoro alle prestazioni, dalle risorse di backup ai costi.  

Il tutto porta non solo a una maggiore agilità ed efficienza nella gestione del dato aziendale e ad aumentare il livello di sicurezza e automazione per le applicazioni cloud native - incluse quelle ibride e le risorse tradizionali. Il multicloud management permette anche, soprattutto, di garantire la continuità di erogazione di servizi e della fase produttiva dell’azienda, evitando che il business si fermi o ne risenta.  

White Paper - Cloud Enablement Kit